Skip to Main Content

Kun Iam Tong

Consacrato alla dea della misericordia, questo tempio buddhista risale al XIII secolo, ma fu ricostruito nel 1627. È uno dei luoghi di culto più grandi e maestosi di tutta Macao, come rivelano l'imponente portale all'ingresso e le numerose statuette di porcellana poste a decorazione dei tetti. All'interno si aprono ampi cortili che separano alcuni templi minori (dedicati alla triade dei preziosi Buddha e al Buddha della Longevità) dal tempio principale, quello dove è custodita la statua di Kun Iam, che indossa un abito in seta ricamata e porta una corona ornata di un velo (sostituita ogni anno). A vegliare su di lei vi sono 18 buddha su ogni lato dell'altare. Le altre sale ospitano cappelle funerarie, calligrafie e dipinti su rotoli che hanno per soggetto la dea.

Alle spalle del tempio si estendono ampi giardini terrazzati. In uno di questi si trova il tavolo in pietra su cui, il 3 luglio 1844, il viceré di Canton Ki Ying e il rappresentante degli Stati Uniti Caleb Cushing siglarono il primo trattato sino-americano. Nei pressi sorgono una statua in marmo di un monaco, al riparo di un elaborato padiglione, e quattro baniani secolari dai rami intrecciati, assurti a simbolo della fedeltà coniugale.

Altre aree del giardino ospitano fontane che riproducono paesaggi cinesi in miniatura, boschetti di bambù e altari minori dedicati a preti passati a miglior vita. La festa di Kun Iam è celebrata il 19° giorno del secondo, sesto, nono e undicesimo mese lunare.